• Mondo
  • martedì 20 agosto 2019

Dopo più di cinque anni i ribelli si sono ritirati dalla città di Khan Sheikhoun, in Siria

I ribelli siriani si sono ritirati dalla città di Khan Sheikhoun, che si trova nella provincia di Idlib, nel nord-ovest della Siria, e ha un importante ruolo strategico per la guerra civile che nel paese prosegue da più di otto anni. I ribelli si sono ritirati dopo cinque anni in cui erano riusciti a mantenere il controllo della città, in seguito all’avvicinamento delle forze governative, che da molto tempo stanno vincendo la guerra. BBC scrive che il principale gruppo jihadista attivo nell’area di Idlib ha parlato di una «ridistribuzione» e non di una vera e propria ritirata, ma è una versione a cui molti osservatori non danno grande credito.

Da Khan Sheikhoun i ribelli siriani potevano gestire la difesa della provincia di Idlib, la più grande e importante area della Siria a essere ancora sotto il controllo delle forze che si oppongono ad Assad. La campagna del regime siriano per riconquistare la città era iniziata ad aprile. Di Khan Sheikhoun si parlò molto nel 2017, quando fu compiuto un attacco con armi chimiche che uccise almeno 74 persone, per il quale fu accusato il regime del presidente siriano Bashar al Assad.

(AFP)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.