• Mondo
  • lunedì 19 agosto 2019

Circa ottomila persone sono state evacuate nell’isola di Gran Canaria, in Spagna, a causa di un vasto incendio

Un incendio che si è sviluppato sabato sull’isola di Gran Canaria, nell’arcipelago delle isole Canarie, in Spagna, ha costretto il governo locale a evacuare circa ottomila persone dalle proprie abitazioni. L’incendio si è sviluppato nel comune di Valleseco e finora ha bruciato seimila ettari di vegetazione.

Al momento il fronte principale dell’incendio, scrive El Paíssi trova nella riserva naturale di Tamadaba, che si estende per 7.500 ettari nel nord-ovest dell’isola. Le evacuazioni sono avvenute in circa 40 centri abitati nei dintorni di Valleseco. Per cercare di spegnere le fiamme sono al lavoro più di 700 persone, coadiuvate da 16 tra aerei ed elicotteri. Quello iniziato sabato è il secondo incendio in pochi giorni nell’isola: all’inizio di agosto un incendio sviluppatosi nella città di Artenara aveva bruciato circa 1.500 ettari di terreno.

( DESIREE MARTIN / AFP / LaPresse)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.