• Mondo
  • venerdì 16 Agosto 2019

Sei pakistani sono stati uccisi da soldati indiani in Kashmir

L’esercito del Pakistan dice che un gruppo di soldati indiani ha sparato oltre la Linea di controllo, la demarcazione che divide la regione del Kashmir nelle due zone controllate da Pakistan e India, uccidendo un militare pakistano. Giovedì la polizia e l’esercito pakistani avevano già annunciato la morte di due civili e tre soldati a causa di colpi sparati dall’esercito indiano, per un totale di 6 morti in meno di 24 ore.

Le nuove tensioni tra India e Pakistan intorno al Kashmir, regione da sempre contesa tra i due paesi, sono cominciate quando il governo indiano, all’inizio del mese, ha revocato lo “status speciale” garantito al Kashmir fin dagli anni Cinquanta, che era contenuto nella Costituzione indiana e che dava molta autonomia al governo locale. L’India ha stanziato nella regione migliaia di soldati e ha imposto un coprifuoco per evitare proteste violente.

Paramilitari indiani a Srinagar, nella parte del Kashmir controllata dall'India, il 15 agosto 2019 (AP Photo/ Dar Yasin)