• Mondo
  • martedì 13 agosto 2019

I due giovani canadesi accusati di aver ucciso tre persone si sono suicidati, dice la polizia

La polizia canadese ha confermato che i due corpi trovati il 7 agosto vicino a Gillam, nello stato del Manitoba, sono quelli di Kam McLeod e Bryer Schmegelsky, i due giovani accusati di triplice omicidio e ricercati dalla fine di luglio. Erano stati visti vivi per l’ultima volta il 22 luglio e quando i loro corpi sono stati trovati erano morti da diversi giorni, anche se per ora non è stato possibile determinare la data esatta di morte. Secondo le indagini svolte finora McLeod e Schmegelsky si sarebbero suicidati usando armi da fuoco. Sono tuttora in corso le analisi per stabilire se queste armi siano state usate anche per uccidere la turista americana Chynna Deese, il suo fidanzato australiano Lucas Fowler e il botanico canadese Leonard Dyck.

***

Dove chiedere aiuto
Se sei in una situazione di emergenza, chiama il 118. Se tu o qualcuno che conosci ha dei pensieri suicidi, puoi chiamare il Telefono Amico allo 199 284 284 oppure via internet da qui, tutti i giorni dalle 10 alle 24.

Puoi anche chiamare i Samaritans al numero verde gratuito 800 86 00 22 da telefono fisso o al 06 77208977 da cellulare, tutti i giorni dalle 13 alle 22.

Kam McLeod e Bryer Schmegelsky (RCMP)
TAG:

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.