Si è dimesso l’amministratore del gruppo bancario HSBC

John Flint, amministratore del gruppo bancario HSBC, si è dimesso dopo solamente un anno e mezzo dalla sua nomina. La decisione è stata presa di comune accordo tra le due parti ma la banca non ha fornito un motivo specifico per le dimissioni, dicendo solo che era necessario un cambio ai vertici per far fronte a «un contesto globale sempre più esigente».

Flint, che ha 51 anni, era stato nominato amministratore delegato nel febbraio del 2018, dopo aver lavorato in HSBC per oltre 30 anni. Il suo posto verrà preso temporaneamente da Noel Quinn, dal 2015 a capo del Global Commercial Banking di HSBC. L’annuncio delle dimissioni di Flint è arrivato in seguito alla comunicazione dei risultati finanziari del primo semestre del 2019 da parte della banca, con un utile fiscale in aumento del 16 per cento rispetto allo scorso anno.

Il Wall Street Journal riporta inoltre che la banca licenzierà il 2 per cento di tutti i suoi dipendenti, a partire da quelli con più anzianità. La decisione, ha detto il direttore finanziario Ewen Stevenson, è dovuta a un peggioramento della situazione economica in tutto il mondo, anche a causa delle tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina, e i licenziamenti faranno risparmiare alla banca dai 650 ai 700 milioni di dollari all’anno.

(Imaginechina via AP Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.