• Mondo
  • venerdì 2 agosto 2019

La nipote di Robert Kennedy è morta per una probabile overdose

Saoirse Kennedy Hill, nipote di Robert Kennedy – fratello dell’ex presidente degli Stati Uniti John Fitzgerald Kennedy, assassinato nel 1968 – è morta nella residenza estiva di famiglia a Hyannis Port, Massachusetts, Stati Uniti. La ragazza aveva 22 anni ed era la figlia di Courtney Kennedy, quintogenita di Robert ed Ethel Kennedy, e di Paul Michael Hill. La morte è avvenuta martedì pomeriggio, dopo che la ragazza era stata portata in ospedale. Ad annunciarlo è stato un portavoce di Joseph Patrick Kennedy II, zio di Kennedy Hill e figlio secondogenito di Bob Kennedy. Non è stata comunicata la causa della morte, ma il New York Times scrive che si tratterebbe di una probabile overdose. «Il mondo è un po’ meno bello oggi» sono state le parole della nonna Ethel riportate nel comunicato.

La villa della famiglia Kennedy a Hyannis Port (AP Photo/Stew Milne)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.