(AP Photo/Wilfredo Lee)

Dieci idee insolite per passare il tempo in spiaggia

Se non amate prendere il sole e non leggete un libro dietro l'altro, le giornate al mare possono essere mooolto lunghe

(AP Photo/Wilfredo Lee)

Ci sono quelli che quando vanno in vacanza al mare vogliono fare una sola cosa: prendere il sole, al massimo fare un bagno. E poi ci sono tutti gli altri, quelli che magari avrebbero preferito andare a camminare in montagna o a visitare musei, ma che per qualche motivo hanno dovuto cedere alla vacanza in spiaggia. Si riconoscono perché sono quelli che si agitano inquieti sui lettini in continua ricerca di nuove attività da proporre agli altri per passare il tempo. Per smettere di farvi agitare e passare all’azione, ci siamo fatti venire qualche nuova idea di attività da fare in spiaggia, per adulti e bambini insieme, per soli adulti e a volte per soli bambini.

Fare lo slime di sabbia
Lo slime è una sostanza morbida, gommosa e colorata: piacevole da maneggiare come antistress, produce buffi rumori quando viene schiacciata. Lo slime è tornato di moda negli ultimi anni, soprattutto su YouTube, dove si trovano numerosi tutorial per farlo in casa. In spiaggia si può fare aggiungendo della sabbia, per dargli una consistenza granulosa.

Per farlo vi servirà un secchiello dove mischiare le sostanze quando sono ancora liquide, della colla, un liquido di Elmer’s prodotto apposta per fare lo slime e, se volete, dei coloranti. La soluzione di Elmer’s sostituisce completamente altre sostanze che si usano di solito (per esempio nel tutorial qui sotto usano bicarbonato e una soluzione per lenti a contatto) tra cui il borace o tetraborato di sodio, un composto del boro che a lungo andare può provocare delle ustioni sulle mani. Si può fare per intrattenere i bambini, ma anche tra adulti se non avete mai provato. Poi non lasciatelo in spiaggia, ovviamente.

Risolvere indovinelli
Se siete amanti delle parole crociate e sentite che è il momento di fare un passo oltre, potete decidere di coinvolgere le persone in vacanza con voi nella ricerca delle soluzioni ai più famosi indovinelli di logica. È un passatempo che può portar via anche molte ore, che può essere interrotto e ripreso a piacimento e non ha bisogno di attrezzatura. Per essere sicuri di avere un bel po’ di indovinelli da cui attingere, ci sono libri come Il matematico si diverte. Duecento giochi ed enigmi che hanno fatto la storia della matematica (su Amazon e IBS) che propone i grandi interrogativi matematici con un taglio più storico e aneddotico. Va bene per adulti e ragazzi e ha buone recensioni.

Ora Consumismi ha una sua newsletter, gratis

Fare foto subacquee
Le fotografie scattate sott’acqua possono essere piuttosto affascinanti, e quando non lo sono, sono comunque divertenti per tutto quello che serve fare per scattarle. Se siete in vacanza in un posto con un fondale particolarmente ricco di piante e animali colorati, o semplicemente avete dei costumi da bagno di cui andate molto fieri, potete passare il tempo facendo i fotografi subacquei. In commercio ci sono anche videocamere non troppo costose, progettate apposta per chi fa sport in acqua, che fanno anche foto in alta risoluzione. Tra le action camera che possono stare sott’acqua, questa di Apeman è la più venduta su Amazon, ha più di 2mila recensioni con una media totale di 4,6 stelle su 5 e costa 50 euro. Ma se ne trovano di simili anche a meno.

Giocare a ladder golf
È un gioco da fare all’aperto che si è diffuso molto negli Stati Uniti e meno in Italia (per questo online si trovano regole e tutorial soprattutto in inglese). Per giocare a Ladder Golf servono due bersagli a forma di scale a pioli (ladder in inglese significa appunto scala) e sei bolas (formate da due palline da golf tenute insieme da una cordicella). Questo set ha tutto l’occorrente e anche una borsa per trasportarlo e costa 82 euro. Si può giocare in due o più persone e il gioco consiste nel lanciare le bolas e farle atterrare sui pioli dei bersagli posti a una distanza di 5 passi: il più basso vale tre punti, quello sopra due punti e il più alto un solo punto. A turno, ogni giocatore tira tre bolas e conta i propri punti: il primo che arriva a 21 (e non di più) vince. Da evitare se la spiaggia è di quelle molto molto affollate.

Giocare a Dobble Beach
Asmodee, famosa azienda di giochi da tavolo, ha realizzato una versione impermeabile delle carte di Dobble per chi vuole portarlo in spiaggia senza il rischio di rovinarlo. Dobble è un gioco semplicissimo a cui possono giocare i bambini, ma che fa divertire molto anche gli adulti. Nella confezione del gioco ci sono 55 carte con delle icone disegnate sopra in varie dimensioni: la peculiarità di queste carte è che tutte, se messe a confronto l’una con l’altra, hanno una e una sola icona in comune. Per esempio guardate queste due: riuscite subito a individuare l’oggetto rappresentato su entrambe?

        

Esistono cinque varianti del gioco, ma tutte richiedono ai giocatori di individuare velocemente e prima degli altri quale icona accomuna due carte (qui un tutorial con tutte le varianti). Sembra facile, ma l’occhio è spesso ingannato dalla varietà delle figure che vede e soprattutto dal fatto che le icone uguali possono avere dimensioni diverse. È un gioco che si basa sulla velocità e sui riflessi (probabile quindi che i bambini siano più bravi degli adulti) e per questo crea molta concitazione e coinvolgimento. Si trova su Amazon a 15 euro e su IBS a 14 euro.

Giocare con un secchiello di design
Un gruppo di designer belgi ha fondato un’azienda, Quut, che produce giochi da spiaggia per bambini, con particolare attenzione al design e alla qualità dei materiali. Per esempio, avete mai fatto caso a quanta acqua perdono i bambini quando trasportano un secchiello pieno e troppo pesante per loro? Il secchiello di Quut, che si chiama Ballo e ha la forma di una sfera con il manico di corda, oltre a essere un bell’oggetto, risolve definitivamente questo problema. Ci sono anche Cuppi, la paletta con pallina, Triplet, il rastrello che è anche setaccio, e Alto, per fare i castelli di sabbia.

Andare in cerca di tesori con un metal detector
I metal detector, o cercametalli, si trovano facilmente in vendita e hanno prezzi abbordabili  in sé (anche se nella categoria degli intrattenimenti da spiaggia sono decisamente nella fascia di prezzo più alta). Per esempio questo, che è il più venduto su Amazon, costa 52 euro. Alcune persone che l’hanno acquistato e hanno scritto una recensione su Amazon raccontano di piccoli tesori trovati in spiaggia e in montagna: una moneta antica, qualche euro, un bracciale. L’unica cosa a cui fare attenzione sono i beni di interesse storico o archeologico: se dovesse capitarvi di scovarne qualcuno, segnalatelo subito alle autorità perché per legge non potete impossessarvene.

Fare stand up paddle
Per i più sportivi o per coloro che in vacanza ne vogliono approfittare anche per tornare in forma, lo stand up paddle è una variante del surf con origini hawaiiane. Si sta in piedi su una tavola (un po’ più lunga di una tavola da surf) che scivola sulla superficie dell’acqua e per muoversi si usa una specie di remo. Sulla tavola c’è spazio per un’altra persona seduta oltre a quella che rema. Si può praticare dove il mare è calmo, altrimenti si fatica a stare in piedi (a meno che non siate surfisti pronti a cavalcare le onde). Ci sono tavole di diversi materiali, anche gonfiabili e facilmente trasportabili in una sacca, come questa che è tra le più vendute su Amazon e costa 280 euro e questa che è la più economica sul sito di Decathlon e costa 299 euro (c’è un video che mostra come montare il tutto).

Far volare un aquilone
Non è niente di nuovo, ma riuscire a far volare un aquilone è sempre una soddisfazione, soprattutto quando la giornata è molto ventosa (e non bisogna correre i chilometri per fargli prendere quota). Si può fare a mano, con due bacchette di legno, spago e un po’ di carta velina, oppure comprarlo già fatto: questo è il più venduto su Amazon, costa 15 euro e ha diverse recensioni molto positive, ma se ne trovano tantissimi di colori e forme diverse. Per esempio questo a forma di polpo e questo a forma di farfalla.

Rilassarsi su un divano gonfiabile
Questo divano gonfiabile portatile è leggero, poco voluminoso, in materiale resistente e adatto a essere portato in spiaggia, in mare e in piscina. Su Amazon costa 29 euro. Si gonfia in pochi minuti senza pompa e senza fiato, in teoria dovrebbe bastare una brezza o l’aria di un ventilatore e a quel punto può essere richiuso e bloccato con la fibbia: così. Da gonfio è sufficientemente grande da ospitare una persona sdraiata. Se siete della categoria “lettori in vacanza”, potete dedicarvi a tutti i libri che vi siete portati e se siete ancora in cerca di titoli, potete prendere spunto dalla lista di consigli scritti dalla redazione del Post.

Attenzione però, gonfiarlo e tenerlo gonfio è più difficile di quanto sembri, dice una redattrice del Post che lo ha acquistato un paio di anni fa: «Servono braccia forti e buona coordinazione, o qualcuno che abbia voglia di correre avanti e indietro per farci entrare l’aria, se l’aria non c’è». Bisogna poi tenere a mente che è un po’ ingombrante, quindi è bene fare attenzione agli altri bagnanti prima di usarlo in spiaggia. La redattrice comunque l’ha usato anche come materassino per stare in acqua: funziona bene anche se salirci e risalirci potrebbe essere difficile, soprattutto per le persone un po’ goffe.

Se niente vi ha convinto potete sempre portarvi i classici racchettoni, oppure un frisbee.

***
Disclaimer: su alcuni dei siti linkati nella sezione Consumismi, il Post ha un’affiliazione e ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi – che potrebbero variare di giorno in giorno rispetto a quelli indicati, in base alle offerte. Ma potete anche cercarli su Google.