Il ventilatore della regina Elisabetta

Molti lo hanno notato in un angolo delle fotografie con il nuovo primo ministro britannico: in realtà è più che un ventilatore

La regina Elisabetta II con Boris Johnson a Buckingham Palace, Londra, 24 luglio 2019: in basso a destra si vede un ventilatore di Dyson (Victoria Jones - WPA Pool/Getty Images)

Ieri la regina Elisabetta II ha ricevuto Boris Johnson, il nuovo primo ministro del Regno Unito, e sono state diffuse alcune fotografie del loro incontro a Buckingham Palace: molti si sono chiesti, come forse tante altre volte, perché la regina avesse una borsetta, dato che si trovava a casa sua, mentre molti altri hanno notato un oggetto bianco e argento visibile in basso a destra in alcune foto.

L’oggetto è un ventilatore, rinfrescatore e purificatore d’aria di Dyson, l’azienda di piccoli elettrodomestici innovativi, semplici da usare e belli da vedere ma anche molto costosi, fondata dall’inventore britannico James Dyson: il Dyson Pure Hot + Cool Link.

Se ne è parlato un po’ perché i prodotti di Dyson sono desiderati e amati da molte persone, ma soprattutto perché James Dyson era favorevole a Brexit ai tempi del referendum – come Johnson – sebbene da allora abbia trasferito la sede della sua azienda dal Regno Unito a Singapore. Dyson ha negato che la scelta fosse legata alle possibili conseguenze dell’uscita dall’Unione Europea, come invece molti hanno sospettato.

In ogni caso, per chi fosse interessato al Dyson della regina Elisabetta più che alle idee politiche del suo inventore: quello della foto non è uno dei modelli più recenti e per essere precisi non è un semplice ventilatore ma un termoventilatore (può rinfrescare o riscaldare l’aria) e fa anche da purificatore. È alto circa 60 centimetri, è molto silenzioso e si può collegare a una app che permette di analizzare l’aria dell’ambiente in cui si trova. Tuttavia secondo Wirecutter, l’affidabile sito di recensioni di oggetti del New York Times, non si distingue molto come purificatore, pur avendo un prezzo di listino molto superiore alla media.

Dato che non è un modello recente non si può acquistare dal sito di Dyson – dove invece è disponibile la nuova linea di otto ventilatori e termoventilatori, con prezzi compresi tra i 350 e i 650 euro – ma su altri negozi online sì. Per esempio su ePrice costa 470 euro. Su Amazon lo vendono vari venditori, ma a prezzi più alti. Su eBay c’è a 380 euro.

***
Disclaimer: su alcuni dei siti linkati nella sezione 
Consumismiil Post ha un’affiliazione e ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi – che potrebbero variare di giorno in giorno rispetto a quelli indicati, in base alle offerte. Ma potete anche cercarli su Google.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.