• Mondo
  • giovedì 25 Luglio 2019

Nissan taglierà 12.500 posti di lavoro nel mondo

La casa automobilistica giapponese Nissan, parte del gruppo Renault, taglierà 12.500 posti di lavoro nel mondo, e ridurrà del 10 per cento il numero di modelli prodotti, entro la fine del 2022. A maggio Nissan aveva detto che avrebbe tagliato 4.800 posti, ma ha dovuto alzare la stima. La decisione arriva in un momento di difficoltà economica dell’azienda, dopo un crollo nelle vendite, i guai giudiziari dell’ex CEO Carlos Ghosn (arrestato in Giappone) e a poche settimane dalla mancata fusione tra Renault e FCA, che secondo il governo francese era fallita proprio per mancanza dell’esplicito assenso di Nissan. Secondo un’analisi finanziaria citata dal Financial Times, in una prima fase 2.420 posti saranno tagliati negli Stati Uniti e in Messico, 2.540 in India e in Indonesia, 880 in Giappone e 470 in Spagna.

(AP Photo/Eugene Hoshiko)