• Italia
  • giovedì 25 luglio 2019

L’ex presidente della provincia di Milano Filippo Penati è stato condannato in appello per il caso della Milano-Serravalle

L’ex presidente della provincia di Milano Filippo Penati è stato condannato in appello dalla Corte dei Conti per il caso della Milano-Serravalle, dopo che nel 2015 era stato assolto in primo grado. La storia è quella legata all’acquisto da parte della provincia di Milano del 15 per cento della società che possiede l’autostrada A7 Milano-Serravalle dall’imprenditore Marcellino Gaviodi, azionista di minoranza, facendogli incassare una plusvalenza di 179 milioni di euro. L’accusa sosteneva che la provincia pagò per le azioni un prezzo molto maggiore di quello che avrebbero avuto sul mercato e quindi Penati, Vimercati e altre due persone sono state condannate a risarcire il danno provocato dall’operazione e quantificato complessivamente in 44,5 milioni di euro. Penati, che è stato anche sindaco di Sesto San Giovanni e vicepresidente del Consiglio regionale lombardo, ha detto che presenterà ricorso.

Filippo Penati (LaPresse)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.