• Mondo
  • mercoledì 17 luglio 2019

L’ex presidente del Perù Alejandro Toledo è stato arrestato negli Stati Uniti

L’ex presidente del Perù Alejandro Toledo è stato arrestato negli Stati Uniti, in esecuzione di una richiesta di estradizione presentata lo scorso marzo dalla magistratura di Lima. Toledo è accusato di aver accettato 20 milioni di dollari in tangenti da Odebrecht, la più grande società edile dell’America Latina, durante il suo mandato di presidente tra il 2001 e il 2006, per assegnare a Odebrecht il progetto per la costruzione di alcune parti dell’Interoceanic Highway, un’autostrada che collega il Brasile con i porti sul Pacifico del Perù. Lui nega tutte le accuse e dice che sono politicamente motivate.

Lo scandalo sulla corruzione che ha coinvolto Odebrecht è noto come “Car Wash”, e ha contribuito a portare tra le altre cose all’impeachment della ex presidente brasiliana Dilma Rousseff e all’incarcerazione di diverse persone importanti. Lo scorso aprile, l’ex presidente peruviano Alan García si era ucciso poco dopo che la polizia era entrata nella sua casa a Lima per arrestarlo. Anche García era accusato di aver accettato tangenti da Odebrecht.

Alejandro Toledo, Lima, Perù 24 settembre 2001 (Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.