• Mondo
  • domenica 14 luglio 2019

Oggi in tutti gli Stati Uniti ci saranno operazioni contro gli immigrati irregolari

Oggi nelle maggiori città degli Stati Uniti ci saranno estese operazioni contro gli immigrati irregolari. L’amministrazione del presidente Donald Trump aveva programmato inizialmente queste operazioni per giugno e le aveva poi rinviate. Le operazioni coinvolgeranno oltre 2000 persone che hanno ricevuto di recente un ordine definitivo di espulsione, ma il Guardian scrive che l’agenzia per il controllo dell’immigrazione (ICE) non può fornire dettagli degli interventi e che altre persone potrebbero essere coinvolte nelle operazioni. Nei giorni scorsi negli Stati Uniti ci sono state molte veglie di protesta e anche Hillary Clinton è intervenuta per criticare la decisione di avviare le operazioni, che prevedono l’arresto e l’espulsione anche di intere famiglie.

Una manifestazione a Chicago contro le operazioni di domenica per arrestare ed espellere immigrati irregolari (Nuccio DiNuzzo/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.