• Italia
  • venerdì 12 luglio 2019

Il prossimo Salone dell’Auto sarà organizzato a Milano e non Torino

La sindaca Chiara Appendino ha accusato il comitato organizzatore ma soprattutto il suo partito

Il prossimo Salone dell’Auto sarà organizzato a Milano e non Torino: lo hanno annunciato giovedì gli organizzatori del Salone, che nel 2020 arriverà alla sua sesta edizione e che fino a quest’anno era stato organizzato a Torino. La decisione di spostare il Salone dell’Auto, una fiera di automobili a cui partecipano decine di produttori da tutto il mondo, ha fatto molto arrabbiare la sindaca di Torino Chiara Appendino, del Movimento 5 Stelle. Su Facebook ha scritto di essere «furiosa per la decisione del comitato organizzatore del Salone dell’Auto di lasciare Torino dopo cinque edizioni di successo», ha incolpato «alcune prese di posizione autolesioniste di alcuni consiglieri del Consiglio Comunale e dichiarazioni inqualificabili da parte del Vicesindaco» e ha detto che «mi riservo qualche giorno per le valutazioni politiche del caso». Nove consiglieri del M5S avevano criticato il Salone, mentre il vicesindaco Guido Montanari aveva detto: «Nell’ultima edizione ho sperato che arrivasse la grandine e se lo portasse via. Sono stato io a mandare i vigili per multare gli organizzatori».

(LaPresse/Giordan Ambrico)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.