• Italia
  • mercoledì 10 luglio 2019

La Procura di Roma ha aperto un’inchiesta contro ignoti sulla mancata raccolta dei rifiuti a Roma

La Procura di Roma ha aperto un’inchiesta sulla mancata raccolta dei rifiuti a Roma delle ultime settimane. Il procuratore aggiunto Nunzia D’Elia ha aperto un fascicolo contro ignoti per violazione delle norme in materia ambientale, contenute nel decreto legislativo 152 del 2006. L’inchiesta è stata avviata dopo gli esposti presentati alla Procura negli ultimi giorni da cittadini e associazioni che lamentavano la mancata raccolta dei rifiuti.

Nelle ultime settimane le strade di Roma si sono ritrovate per l’ennesima volta piene di rifiuti a causa di una serie di problemi tra cui la mancanza di un numero sufficiente di impianti di smaltimento, che hanno reso la raccolta dei rifiuti praticamente impossibile.

(LaPresse - Andrea Panegrossi)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.