Virgin Galactic si quoterà in borsa

Virgin Galactic, la società di Richard Branson che vuole arrivare ad offrire viaggi commerciali nello Spazio, si quoterà in borsa entro la fine dell’anno come parte di un accordo con cui cederà il 49 per cento delle sue azioni a Social Capital Hedosophia Holdings. L’accordo porterà nelle casse di Virgin Galactic circa 800 milioni di dollari (700 milioni di euro), con cui, dice il Wall Street Journal, la società conta di potersi finanziare fino a che non comincerà a produrre ricavi. Nel 2017 un fondo di investimento legato al governo dell’Arabia Saudita aveva trovato un accordo per investire circa 1 miliardo di dollari in Virgin Galactic, ma l’accordo fu cancellato da Branson dopo l’omicidio del giornalista Jamal Khashoggi, di cui l’Arabia Saudita è ritenuta direttamente responsabile. Branson aveva allora cominciato a trattare con Chamath Palihapitiya, fondatore di Social Capital, e dopo un anno di discussioni è stato trovato un accordo sul finanziamento. Virgin Galactic sarà quotata alla borsa di New York.

Richard Branson (AP Photo/Jae C. Hong)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.