• Mondo
  • martedì 9 luglio 2019

Anche il miliardario statunitense Tom Steyer si è candidato alle primarie del Partito Democratico

Tom Steyer, ricchissimo manager di fondi di investimento e filantropo statunitense, ha annunciato la sua candidatura alle elezioni primarie con cui il Partito Democratico sceglierà il suo candidato alle presidenziali del 2020. Steyer è da anni un grande finanziatore di cause, associazioni e candidati del Partito Democratico; ultimamente si è concentrato soprattutto sulla richiesta di rimuovere Donald Trump dalla Casa Bianca attraverso la procedura di impeachment, fondando e finanziando un’organizzazione che si chiama “Need to Impeach”. Fino a qualche mese fa diceva di non volersi candidare, ma ora dice di aver cambiato idea. I candidati alle primarie del Partito Democratico sono moltissimi: soltanto i principali sono più di venti.

 

Tom Steyer. (AP Photo/Charlie Neibergall)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.