• Mondo
  • venerdì 28 Giugno 2019

Un foreign fighter italo-marocchino è stato arrestato in Siria dalla polizia italiana

Un foreign fighter italo-marocchino è stato arrestato in Siria dalla polizia italiana ed è accusato di “associazione con finalità di terrorismo”. I giornali, che hanno pubblicato tutti lo stesso identico articolo, scrivono che l’uomo arrestato si chiama Samir Bougana, che ha 25 anni e che dal 2013 si trovava in Siria, dove aveva combattuto sia con al Qaida che con lo Stato Islamico (o ISIS). Le circostanze del suo arresto non sono ancora chiare e dovrebbero essere spiegate in maggior dettaglio durante una conferenza stampa a Brescia, la città dove era nato Bougana e dove è stata portata avanti l’indagine. Sembra che Bougana si fosse arreso alle milizie curde in Siria ed è possibile che il suo arresto sia avvenuto quindi quando era già prigioniero.