• Mondo
  • giovedì 27 Giugno 2019

Il presidente tunisino Beji Caid Essebsi è stato ricoverato oggi per un grave malore

Il presidente tunisino Beji Caid Essebsi è stato ricoverato oggi in un ospedale militare di Tunisi per quello che è stato comunicato come “un grave malore”. Essebsi – che ha 92 anni e nel 2014 è diventato il primo presidente eletto democraticamente nella storia del paese – era già stato ricoverato una settimana fa: la portavoce della presidenza tunisina, Saïda Garrache, ha dichiarato che “è cosciente, anche se affaticato e sofferente per le alte temperature di questi giorni” e che sarebbe stato lui stesso a chiedere di essere ricoverato. Garrache ha poi smentito le notizia, riportata da alcuni giornali, secondo cui il malore sarebbe stato legato agli attacchi terroristici avvenuti nel primo pomeriggio di oggi a Tunisi, che hanno causato la morte di un poliziotto e il ferimento di alcune persone. In giornata era anche circolata la notizia falsa della morte di Essebsi.

Il primo ministro Youssef Chahed ha visitato il presidente in ospedale. Di recente, Essebsi aveva annunciato di non volersi ricandidare alle elezioni del prossimo novembre, per lasciare la guida del paese a una persona più giovane.

Beji Caid Essebsi a Monastir, Tunisia il 6 aprile scorso (Slim Abid, Tunisian Presidence via AP)