• Mondo
  • giovedì 20 giugno 2019

La Nuova Zelanda riacquisterà alcuni tipi di armi dai suoi cittadini

La Nuova Zelanda ha avviato un piano che prevede il riacquisto di alcuni tipi di armi in possesso di suoi cittadini. Il piano prevede lo stanziamento del corrispettivo di circa 120 milioni di euro, che saranno usati per risarcire i proprietari di diversi tipi di armi, per esempio quelle semiautomatiche, il cui utilizzo e la cui vendita sono stati vietati in seguito agli attentati del 15 marzo in due moschee di Christchurch, in cui vennero uccise 51 persone. Il piano prevede che le persone ancora in possesso di armi ora vietate le possano restituire entro il 20 dicembre, ricevendo in cambio una compensazione economica pari a circa il 95 per cento del valore dell’arma.

Hagen Hopkins/Getty Images

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.