La Commissione di Vigilanza RAI ha votato una mozione per invitare il presidente della RAI Marcello Foa a dimettersi da un altro incarico in RAI

La Commissione parlamentare di Vigilanza RAI ha approvato una mozione per invitare il presidente della RAI Marcello Foa a dimettersi da un altro incarico in RAI, cioè la presidenza di Rai Com (un’altra società del gruppo che si occupa della diffusione dei contenuti RAI all’estero). La mozione è passata coi voti del Partito Democratico e soprattutto del Movimento 5 Stelle, che ha votato contro il suo alleato di governo, la Lega.

Il Partito Democratico ha sostenuto la mozione perché secondo il deputato Michele Anzaldi il presidente della RAI «può avere deleghe solo sulle relazioni esterne e istituzionali e sul controllo interno»: in altre parole, il fatto che Foa controlli anche Rai Com concentrerebbe nelle sue mani una quota eccessiva di potere.

La votazione non è vincolante, ma potrebbe mettere pressione a Foa per lasciare l’incarico in Rai Com. Repubblica mette in relazione il voto del M5S a quello della Lega della settimana scorsa, con cui veniva stanziato un fondo di emergenza per Radio Radicale (a cui il M5S è storicamente contrario).

(ANSA/GIUSEPPE LAMI)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.