Cosa se ne fa un supermercato di un’app coi giochi

Perte Plus di Pam Panorama cerca di rendere la spesa più divertente, trasformando le raccolte punti in giochi a premi

Da tempo anche le grandi catene di supermercati hanno le proprie app: servono per trovare informazioni sui negozi più vicini, scoprire sconti e altre promozioni, e sapere quanti punti si sono accumulati con le raccolte a premi. Tra tutte le app che abbiamo sugli smartphone però sono difficilmente tra le più usate, anche perché tutte queste cose si possono fare anche solo facendo una ricerca su Google o guardando il proprio conteggio dei punti sull’ultimo scontrino. Per rendere più utile e interessante la propria app il gruppo veneto Pam Panorama, che ha centinaia di supermercati e ipermercati in tutta Italia, ha quindi cercato di trasformare l’esperienza della spesa in un videogioco: la sua app Perte Plus si aggiunge alla tradizionale carta fedeltà per raccogliere i punti, rendendoli un obiettivo di giochi a quiz e missioni.

Come funziona Perte Plus
La app Perte Plus è una specie di versione digitale e arricchita di Carta Per Te, la carta fedeltà dei clienti di Pam Panorama. Si scarica gratuitamente sullo smartphone (qui da App Store per sistemi iOS e qui da Google Play per Android) e poi si associa alla propria Carta Per Te, se si è già clienti di Pam o Panorama. Se non si ha la carta, ci si può registrare direttamente dall’app e attivarne una. Tutti i punti già accumulati sulla carta durante i precedenti acquisti (un punto per ogni euro speso, su un gran numero di prodotti), utili a ottenere sconti sulla spesa, vengono caricati anche sulla app, da cui è più facile tenerne d’occhio il saldo. Altri punti si possono accumulare in due modi: partecipando ai giochi presenti nella app, che cambiano di mese in mese (quello di giugno è un quiz sulle piante, non semplicissimo a dirla tutta), oppure “completando missioni”, cioè raggiungendo soglie di acquisto, indicate di volta in volta dalla app, quando si fa la spesa.

I giochi somigliano in tutto e per tutto ai comuni giochi per passare il tempo con lo smartphone. Il gioco di questo mese, ad esempio, è un percorso a quiz che permette all’utente di passare al livello successivo solo se risponde correttamente a tutte le domande a risposta multipla. Appena scaricata, la app regala all’utente tre vite da utilizzare nei giochi e altre vite arrivano in premio a chi completa le missioni. Ci sono anche dei live quiz con 500 euro in palio da spendere nei supermercati Pam e Panorama. Ce ne sarà uno venerdì prossimo e il successivo sarà letto da Al Bano.

Le missioni sono la parte del gioco nel “mondo reale”. Già con le carte fedeltà dei supermercati tradizionali per una certa spesa si ottengono punti con cui ottenere sconti o premi: con Perte Plus si può verificare meglio quanti se ne è accumulati e raggiungere obiettivi mensili che permettono di vincere “premi esperienziali”, cioè dei servizi. Nel caso del mese di giugno, ad esempio, spendendo 250 euro oppure facendo quattro spese da almeno 30 euro si può scegliere tra un trattamento in un centro benessere, una seduta in un salone da parrucchiere, una sessione con un personal trainer o un mese di palestra. Invece tra le missioni extra del mese, più semplici da portare a termine, c’è “Non ci Pasta mai!” che si completa acquistando 8 euro di pasta o riso, e “Puliti e Profumati” che si completa comprando shampoo o bagnoschiuma per 7 euro.

Completando le missioni è anche possibile ottenere delle “foglie”, punti speciali che permettono a chi li vince di entrare in una classifica generale degli utenti dell’app. Ogni mese i primi cento in classifica vincono cento punti Per Te da usare come sconti sulla spesa; i primi venti inoltre partecipano all’estrazione di uno smartphone Samsung Galaxy S10 e i restanti ottanta all’estrazione di un Samsung Galaxy Watch. Oltre alle missioni ci sono poi altri modi per guadagnare foglie, come accedere tutti i giorni alla app (150 foglie al giorno) e mettersi alla prova sui giochi.

Alcune schermate della app Perte Plus su App Store

Man mano che l’utente usa la propria carta per la spesa, troverà nella app dei coupon di sconto personalizzati sulla base degli acquisti già fatti. Con la app gli utenti sono aggiornati sui “volantini”, ovvero le promozioni attive nei negozi Pam e Panorama, hanno una copia virtuale della propria Carta Per Te e accesso all’Help Center, il modulo da compilare per chi vuole mettersi in contatto con il Servizio Clienti. Dal proprio profilo sulla app poi si può dare o togliere il consenso all’utilizzo dei propri dati – ad esempio per fare analisi o ricerche di mercato, oppure per proporre offerte personalizzate – da parte di Pam Panorama.

Perché una catena di supermercati ha inventato una app di giochi?
Una tendenza molto diffusa tra chi si occupa di strategie di marketing negli ultimi anni è il ricorso alla gamification, cioè all’applicazione di modelli tipici dei giochi a contesti che non c’entrano nulla. Quello della app Perte Plus di Pam Panorama è il primo caso in Italia di gamification applicata al mondo della grande distribuzione. L’utilizzo di punti, sfide, classifiche e premi crea coinvolgimento tra le persone, per via delle note reazioni di divertimento e motivazione che si provano partecipando alle competizioni.

La gamification è stata negli ultimi anni applicata ad ambiti molto diversi del sapere: dall’istruzione, dove il senso di sfida e il piacere della competizione vengono sfruttati per far apprendere nozioni a bambini e ragazzi, fino alla ricerca, dove si sono diffuse applicazioni online che, grazie alla partecipazione e al coinvolgimento di giocatori da tutto il mondo, hanno portato a importanti risultati in vari campi del sapere scientifico.