• Mondo
  • domenica 16 Giugno 2019

Oggi ci sono le elezioni politiche in Guatemala

In Guatemala si vota per le elezioni politiche, che porteranno all’elezione di un nuovo Parlamento e di un nuovo presidente in un momento particolarmente delicato: il Guatemala è uno dei paesi dell’America centrale da cui partono più migranti allo scopo di raggiungere gli Stati Uniti attraverso il Messico. Diventerà presidente il candidato che otterrà più del 50 per cento dei voti, cosa considerata improbabile; altrimenti l’11 agosto si terrà un ballottaggio tra i due candidati più votati. La campagna elettorale è stata molto caotica, tra candidature giudicate illegittime, scontri, arresti e anche omicidi.

La candidata favorita è considerata Sandra Torres, politica centrista, imprenditrice e soprattutto ex first lady, in quanto moglie dell’ex presidente Alvaro Colom. Torres si era già candidata in passato ma era stata esclusa dalle presidenziali del 2011 per tentata frode: secondo i tribunali si era separata da suo marito per candidarsi, visto che la legge locale vieta ai parenti dei presidenti in carica di candidarsi alle elezioni; si era ricandidata nel 2015, perdendo contro Jimmy Morales, e poi era stata indagata per finanziamenti illeciti. Il suo principale sfidante è considerato Alejandro Giammattei, candidato del partito di destra Vamos, ex responsabile di un carcere e già accusato – e poi assolto – di aver avuto responsabilità in un massacro di detenuti nel 2006.

Sandra Torres (JOHAN ORDONEZ/AFP/Getty Images)