• Italia
  • martedì 11 giugno 2019

Giovedì 13 giugno ci sarà uno sciopero dei trasporti in Lombardia

Durerà quattro ore e riguarderà il trasporto pubblico locale della regione, ATM compresa

Un autobus a Milano (ANSA)

I sindacati Uiltrasporti, FIT CISL (Federazione Italiana Trasporti) e FILT CGIL (Federazione Italiana Lavoratori Trasporti) hanno indetto per giovedì 13 giugno uno sciopero del trasporto pubblico locale in Lombardia. Lo sciopero durerà quattro ore e tra le ragioni c’è «la condizione di grave incertezza circa le risorse da destinare al settore del Trasporto Pubblico Locale a seguito del congelamento dei finanziamenti nazionali al comparto operato con Legge di Bilancio 2019».

L’azienda dei trasporti di Milano ATM ha informato che lo sciopero per i suoi dipendenti durerà dalle 8.45 alle 12.45. A questa pagina si trovano informazioni utili riguardo alle linee delle altre province. Trenord, la società di trasporto ferroviario attiva soprattutto in Lombardia, ha comunicato che potranno aderire allo sciopero solo i dipendenti di Ferrovienord, la società che gestisce alcune linee ferroviarie in Lombardia: perciò i treni che utilizzano la rete ferroviaria di Ferrovienord «potranno subire ritardi e variazioni». Possibili disagi anche per i collegamenti aeroportuali tra Milano e l’aeroporto di Malpensa: in caso di cancellazione di treni ci saranno degli autobus sostitutivi dalla stazione Cadorna di Milano.

Gli orari potrebbero variare a seconda delle province: a Brescia per esempio lo sciopero inizierà alle 9.40 e finirà alle 13.40. Sui siti delle altre zone della regione ancora non sono state pubblicate comunicazioni sullo sciopero.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.