• Mondo
  • domenica 9 Giugno 2019

Durante il Pride di Washington c’è stata una fuga disordinata per la paura che qualcuno avesse sparato: era un falso allarme

Sabato durante il Pride di Washington, negli Stati Uniti, si era sparsa la notizia che qualcuno avesse sparato e per questo molti partecipanti si erano spaventati, ma si trattava di un falso allarme, ha confermato il capo della polizia Peter Newsham. Tuttavia sette persone si sono leggermente ferite mentre scappavano per lo spavento, dopo aver sentito dire che c’era una persona armata nella folla. Sabato sera il comandante della polizia Guillermo Rivera aveva detto ai giornalisti che un uomo adulto era stato arrestato perché trovato in possesso di una pistola, sebbene la tenesse in uno zaino e non l’avesse mai mostrata in pubblico.

Un poliziotto nel quartiere Dupont Circle di Washington durante le indagini per capire se qualcuno avesse sparato al Pride, l'8 giugno 2019 (AP Photo/Patrick Semansky)