• Mondo
  • venerdì 31 Maggio 2019

Il principale sospettato per la bomba esplosa venerdì scorso a Lione aveva giurato fedeltà allo Stato Islamico

Il principale sospettato per la bomba esplosa venerdì scorso a Lione aveva giurato fedeltà allo Stato Islamico, scrivono i giornali citando una fonte giudiziaria rimasta anonima. La bomba, esplosa venerdì nel centro di Lione, in Francia, aveva ferito lievemente 13 persone. Grazie ai filmati di sorveglianza e alle dichiarazioni dei testimoni, la polizia era riuscita in pochi giorni a individuare e arrestare il principale sospettato per la bomba, che si trova in carcere e che è stato identificato solo come Mohamed M. Il ministro dell’Interno francese Christophe Castaner aveva detto martedì che Mohamed M. non era noto alle forze dell’ordine prima dell’attentato ma non aveva dato altre informazioni sul suo conto. La fonte citata dai giornali, non autorizzata a parlare pubblicamente dell’indagine, ha detto che Mohamed M. ha confessato di aver costruito la bomba e di aver giurato fedeltà allo Stato Islamico (o ISIS). Al momento non è chiaro se però Mohamed M. fosse in contatto con lo Stato Islamico, che non ha per ora rivendicato l’attentato.

(AP Photo/Sebastien Erome)