• Mondo
  • venerdì 24 maggio 2019

In Thailandia si è insediato il nuovo parlamento

Il re della Thailandia, Maha Vajiralongkorn, ha inaugurato oggi il primo parlamento eletto da quando nel 2014 ci fu un colpo di stato militare. Dalle elezioni che si erano tenute a marzo non era uscito un chiaro vincitore e ora il parlamento dovrà eleggere il nuovo primo ministro.

Reuters spiega che il Parlamento thailandese è composto da 500 deputati (membri cioè della Camera bassa) eletti a marzo e 250 senatori (membri della Camera alta) che invece sono stati tutti nominati dalla giunta militare. Su 500 deputati circa 245 appartengono a Pheu Thai, principale partito di opposizione. 134 deputati fanno invece parte della coalizione che sostiene la giunta militare e circa altri 100 non hanno finora preso una chiara posizione. Contando però che a votare saranno anche i 250 senatori, il favorito a diventare nuovo primo ministro è ancora Prayuth Chan-Ocha, attuale primo ministro e leader della giunta militare.

 

Il re della Thailandia Maha Vajiralongkorn (66) alla processione per la sua incoronazione ufficiale a Bangkok, 5 maggio. (Manan VATSYAYANA / AFP)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.