• Sport
  • venerdì 24 maggio 2019

Il Comitato Olimpico Internazionale ha promosso la candidatura di Milano-Cortina per le Olimpiadi invernali del 2026

Il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) ha promosso la candidatura congiunta di Milano-Cortina per le Olimpiadi invernali del 2026. «Gli elementi chiave per qualsiasi Olimpiade di successo includono un chiara visione allineata agli obiettivi di sviluppo a lungo termine, un solido piano di azione, un sostegno costante da parte di tutti i settori e la migliore esperienza possibile per gli atleti. Milano-Cortina soddisfa tutti questi criteri», si legge nel rapporto pubblicato oggi dalla commissione di valutazione del CIO, che aveva fatto un sopralluogo in Italia tra il 2 e il 6 aprile scorso.

La candidatura era stata proposta dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI) lo scorso settembre e gode del sostegno delle amministrazioni locali e del governo italiano: all’inizio anche Torino avrebbe dovuto partecipare alla gara insieme alle altre due città italiane, ma la sindaca Chiara Appendino aveva deciso di ritirare la candidatura perché non accettava alcune condizioni poste dall’omologo milanese Beppe Sala, tra cui la posizione di primo piano che Sala aveva richiesto per Milano.

Anche la candidatura svedese di Stoccolma-Are è stata promossa e ora le città candidate hanno tempo per replicare alle osservazioni contenute nel rapporto fino al 24 giugno, quando a Losanna, in Svizzera, si terrà il voto definitivo del CIO.

Il presidente del CONI, Giovanni Malagò e il rumeno Octavian Morariu, capo della commissione di valutazione del CIO, a Milano. (ANSA/MATTEO BAZZI)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.