• Italia
  • venerdì 24 Maggio 2019

L’Agcom ha multato Sky Italia per 2,4 milioni di euro e la società ha annunciato che farà ricorso

L’Autorità garante delle comunicazioni (Agcom) ha multato Sky per 2,4 milioni di euro per aver alterato l’offerta del suo pacchetto Sky Calcio, senza avvertire gli utenti che l’avevano già sottoscritta. Per la stagione calcistica 2018/2019, infatti, Sky aveva perso i diritti per mandare in onda alcune partite di serie A e tutta la serie B, che erano stati acquistati dal suo concorrente DAZN, ma il prezzo dell’offerta non era cambiato. A fronte della diminuzione di partite dei campionati italiani, Sky aveva ampliato la sua offerta comprando i diritti per trasmettere partite di Champions League ed Europa League e di altri campionati stranieri.

Sky ha detto che farà ricorso al Tar contro la sanzione di Agcom e ha spiegato in una nota «di aver agito conformemente alla normativa» e che «confida che la correttezza del proprio operato emergerà da un esame più approfondito in sede di ricorso dinanzi all’autorità giudiziaria amministrativa».

(ANSA)