• Mondo
  • venerdì 17 maggio 2019

In Ucraina non c’è più una maggioranza di governo

La coalizione di forze politiche che appoggia il governo in Ucraina, e che fa riferimento all’ex presidente Petro Poroshenko, si è rotta. Venerdì il Fronte Popolare, partito nazionalista e populista di destra, ha annunciato al Parlamento la sua uscita dalla maggioranza e la sua intenzione di formare una nuova coalizione con un programma diverso. Il governo ha ora un mese per provare a trovare una nuova maggioranza: se non dovesse riuscirci, il presidente Volodymyr Zelensky, ex attore comico che ha stravinto le ultime elezioni in Ucraina proprio contro Poroshenko, potrà convocare elezioni anticipate e sperare di ottenere anche il controllo del Parlamento, e quindi del governo.

Petro Poroshenko (Brendan Hoffman/Getty Images)
TAG:

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.