• Mondo
  • venerdì 17 maggio 2019

Un medico pakistano malato di AIDS è stato arrestato con l’accusa di avere contagiato intenzionalmente centinaia di persone

Nella regione di Larkana, nel sud del Pakistan, un medico è stato arrestato dopo che più di 430 bambini e 100 adulti erano risultati positivi al test dell’HIV, il virus che causa l’AIDS. Il medico, Muzaffar Ghangharo, è malato di AIDS ed è accusato di avere intenzionalmente contagiato centinaia di pazienti. La diffusione del virus dell’HIV nella regione di Larkana era stata scoperta ad aprile, dopo che le autorità avevano fatto dei test a circa 16mila persone: più di 500 erano risultate affette da HIV.

A livello nazionale, circa 23mila persone risultano positive al virus dell’HIV, e secondo le autorità sanitarie pakistane una delle principali cause del contagio è l’utilizzo di siringhe non sterilizzate.

(AP Photo/Fareed Khan)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.