La Germania restituirà un monumento del Quindicesimo secolo alla Namibia

Il Deutsches Historisches Museum di Berlino ha annunciato che restituirà alla Namibia un monumento del Quindicesimo secolo che era rimasto in possesso della Germania dalla fine dell’Ottocento: è un pilastro di pietra di 3,5 metri sormontato da una croce che nel 1486 i portoghesi posizionarono in un punto della costa sud occidentale dell’Africa come riferimento per la navigazione.

La Namibia aveva formalmente chiesto la restituzione della croce nel 2017. Venerdì il direttore del museo e la ministra della Cultura tedesca, Monika Grütters, hanno annunciato che in estate andranno personalmente in Namibia per restituirlo. Grütters ha anche detto che la decisione di restituire la croce «è un chiaro segnale che la Germania è disposta a fare i conti con il suo passato coloniale». La croce e il pilastro erano stati presi nel 1893 dal comandante di un vascello tedesco, che li aveva poi portati in Germania. La Namibia è stata colonia tedesca dal 1884 al 1915.

La croce di pietra. (Tobias SCHWARZ / AFP)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.