• Sport
  • giovedì 16 maggio 2019

Il Manchester City è stato rinviato a giudizio per le presunte violazioni del Fair play finanziario

Il Manchester City è stato deferito al collegio giudicante della Commissione di controllo finanziario della UEFA — l’organo che vigila sul rispetto del Fair play finanziario — al termine dell’inchiesta sulle origini di alcune entrate del club. L’inchiesta era stata aperta in seguito alle rivelazioni contenute in alcuni documenti riservati trapelati negli ultimi anni e rese note dai giornali. I documenti descrivevano dei presunti stratagemmi usati dal club inglese — di proprietà della famiglia reale degli Emirati Arabi Uniti — per aggirare il regolamento finanziario della UEFA. Le violazioni principali riguarderebbero i ricchi contratti di sponsorizzazione stipulati con società vicine alla famiglia reale araba per alzare i limiti di spesa del club. Il deferimento era atteso da giorni e secondo alcune indiscrezioni la squadra campione d’Inghilterra rischierebbe la squalifica di un anno dalle coppe europee.

(Mike Hewitt/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.