• Mondo
  • giovedì 9 maggio 2019

Un ex analista dell’intelligence statunitense è stato arrestato per aver divulgato informazioni riservate

Un ex analista dei servizi di intelligence statunitensi è stato arrestato per aver divulgato informazioni riservate. Daniel Everette Hale ha 31 anni, è di Nashville, in Tennessee, e in passato aveva lavorato per la National Security Agency (NSA) e la National Geospatial-Intelligence Agency (NGA). Secondo l’accusa avrebbe fornito a un giornalista – di cui al momento non si conosce il nome – 17 documenti classificati come top secret relativi all’antiterrorismo, che in seguito sarebbero stati pubblicati dal sito di notizie Intercept.

Tra i documenti ci sarebbe stato un piano su una campagna militare contro al Qaida e informazioni su un agente dei servizi segreti sotto copertura in un gruppo estremista. Hale verrà giudicato sulla base dell’Espionage Act e rischia fino a 50 anni di carcere.

(AP Photo/Patrick Semansky, File)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.