• Italia
  • giovedì 9 maggio 2019

La Marina militare italiana ha soccorso 36 migranti a circa 75 chilometri dalla costa libica

La Marina militare italiana ha soccorso oggi 36 migranti a circa 75 chilometri dalla costa libica. Il salvataggio è stato effettuato dal pattugliatore Cigale Fulgosi e il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha detto di aver già ottenuto la disponibilità da parte di altri paesi europei «a prendere alcuni migranti». La Marina Militare ha parlato del salvataggio in un comunicato stampa:

Nave Cigala Fulgosi questa mattina mentre conduceva la missione assegnata, a circa 75 chilometri dalla costa libica ha incontrato una piccola imbarcazione, con a bordo 36 persone sprovviste di salvagenti, che imbarcava acqua e che quindi era in procinto di affondare e le persone a bordo erano in imminente pericolo di vita.

In aderenza alle stringenti normative nazionali ed internazionali, nave Cigala Fulgosi è intervenuta salvando i 36 occupanti del natante, di cui 2 donne e 8 bambini per i quali è attualmente in atto la verifica delle condizioni di salute e delle relative identità, in stretto coordinamento con le competenti autorità nazionali.

Sempre oggi, la Mare Jonio, di proprietà della ong italiana Mediterranea, ha soccorso 29 migranti al largo delle coste libiche.

ANSA/ELIO DESIDERIO

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di più, e migliori.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la newsletter, una quota minore di inserzioni pubblicitarie, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.