• Mondo
  • giovedì 9 Maggio 2019

Denver ha depenalizzato l’uso e il possesso dei funghi allucinogeni

È la prima città statunitense a farlo, attraverso un referendum approvato con il 50,6 per cento dei voti

Denver, in Colorado, è la prima città statunitense a depenalizzare l’uso e il possesso dei funghi allucinogeni. La decisione è stata presa attraverso un referendum appena votato dai cittadini: 89.320 persone, il 50,6 per cento del totale, hanno votato a favore, 87.341 contro, con un margine di 1.979 voti.

«Stiamo mandando un chiaro segnale al resto del paese», ha detto Kevin Matthews, leader del movimento Decriminalize Denver, promotore del referendum, e cioè «che l’America è pronta a parlare di psilocibina (il composto chimico presente nei funghi che li rende allucinogeni)». La marijuana per uso ricreativo è legale in Colorado dal 2014, ma il referendum sui funghi allucinogeni ha interessato soltanto la capitale Denver. Per il momento i funghi che contengono sostanze psicoattive rimangono illegali in tutto il Colorado, compresa la città di Denver, ma secondo gli organizzatori del referendum questa iniziativa mirava a rendere il fermo e l’arresto di chi era in possesso dei funghi  l’ultima priorità della polizia di Denver.

(Michael Ciaglo/Getty Images)