• Italia
  • mercoledì 8 maggio 2019

La posizione dello stand di Altaforte al Salone del Libro di Torino è stata spostata

Il Comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza della Prefettura di Torino ha deciso di spostare la posizione prevista al Salone del Libro per lo stand di Altaforte, la casa editrice vicina a CasaPound al centro di una grossa polemica per la partecipazione al Salone. La decisione è stata presa per il timore che la presenza della casa editrice possa «generare tensioni» durante il Salone. Inizialmente era stato previsto che lo stand di Altaforte sarebbe stato all’Oval, l’ex palazzetto sportivo vicino al Lingotto trasformato in uno spazio fieristico (il prossimo Salone sarà il primo per cui sarà sfruttato come spazio espositivo): alla fine sarà nel padiglione 3, in uno spazio più defilato, non lontano dagli stand del ministero della Difesa.

Gli stand dell'edizione 2017 del Salone del Libro di Torino (ANSA/ALESSANDRO DI MARCO)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.