• Mondo
  • mercoledì 8 maggio 2019

Gli Stati Uniti hanno rimosso le sanzioni imposte a un generale venezuelano, come premio per aver tolto il suo sostegno a Maduro

Gli Stati Uniti hanno rimosso le sanzioni imposte a un generale venezuelano, come premio per aver tolto il suo sostegno al governo di Nicolás Maduro, in un tentativo di incoraggiare altri militari a passare dalla parte del leader dell’opposizione Juan Guaidó. Si tratta di Manuel Cristopher Figuera, ex capo dei servizi segreti venezuelani, che durante il tentato colpo di stato della settimana scorsa in Venezuela aveva dato il suo sostegno a Guaidó. La notizia è stata data dal vicepresidente degli Stati Uniti Mike Pence, che ha aggiunto che misure simili potranno essere decise per altri generali che decideranno di abbandonare Maduro. In tutto, gli Stati Uniti hanno imposto sanzioni su circa 150 membri del governo del Venezuela e delle alte gerarchie dell’esercito venezuelano.

 

(Joel Kowsky/NASA via Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.