• Mondo
  • lunedì 6 Maggio 2019

A partire da venerdì gli Stati Uniti aumenteranno i dazi su 200 miliardi di dollari di prodotti cinesi

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha annunciato che a partire da venerdì aumenteranno i dazi su alcuni prodotti cinesi del valore di 200 miliardi di dollari che la Cina esporta ogni anno negli Stati Uniti, che passeranno dall’attuale 10 per cento al 25 per cento. In passato Trump aveva già imposto dazi su prodotti che la Cina esporta negli Stati Uniti per un valore di circa 250 miliardi di dollari l’anno – una promessa che aveva fatto in campagna elettorale e che piace molto al suo elettorato – e secondo il New York Times sta minacciando ora di tassare «praticamente qualsiasi prodotto» che la Cina esporta negli Stati Uniti.

L’annuncio di Trump arriva mentre sono ancora in corso i negoziati commerciali tra Stati Uniti e Cina, iniziati con l’accordo raggiunto al G20 di Buenos Aires, che però secondo Trump starebbero procedendo troppo lentamente. Per mercoledì 8 maggio è prevista la visita del vice premier cinese Liu He negli Stati Uniti, ma secondo quanto riferito da una fonte al Wall Street Journal la Cina starebbe valutando se interrompere le negoziazioni dopo i tweet di Trump.

(Oliver Contreras/picture-alliance/dpa/AP Images)