• Mondo
  • giovedì 2 maggio 2019

Il ministro della giustizia cipriota si è dimesso per la storia del primo serial killer dell’isola

Il ministro della giustizia cipriota, Ionas Nicolaou, si è dimesso in seguito alla scoperta del primo serial killer nell’isola. Domenica la polizia di Cipro aveva trovato i resti di una donna in una valigia sul fondo di un lago artificiale: secondo le indagini, era una delle vittime del primo serial killer mai arrestato sull’isola, un militare greco cipriota di 35 anni. L’uomo aveva poi confessato di aver ucciso cinque donne e due bambine di origine straniera negli ultimi tre anni. Nicolaou si è dimesso per le molte critiche rispetto a come la polizia aveva trattato la sparizione della donna e, in generale, le indagini sugli omicidi del serial killer.

Sommozzatori della polizia durante il recupero dei resti di una donna uccisa in un lago artificiale di Mitsero, a Cipro, il 28 aprile 2019 (AP Photo/Petros Karadjias)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.