Spotify ha raggiunto 100 milioni di utenti iscritti al servizio premium in tutto il mondo

Spotify ha raggiunto 100 milioni di utenti iscritti al servizio premium in tutto il mondo. Nel primo trimestre del 2019 l’azienda, che ha sede a Stoccolma, in Svezia, ha detto di aver raggiunto complessivamente i 217 milioni di utenti in tutto il mondo, 10 milioni in più rispetto al 2018. Sono numeri considerati molto buoni, e che negli ultimi anni sono cresciuti di volta in volta del 30 per cento.

Il principale concorrente della società è Apple Music, il servizio introdotto nel 2015 da Apple che al momento ha 50 milioni di utenti paganti in tutto il mondo. A differenza di Spotify, che offre una versione gratuita del suo servizio con le pubblicità, Apple Music è disponibile solo a pagamento.

Nonostante i buoni risultati, Spotify è ancora in perdita: fra gennaio e marzo i costi hanno superato le entrate di circa 142 milioni di dollari (una cifra leggermente inferiore a quella registrata nello stesso periodo del 2018).

(Frank May/picture-alliance/dpa/AP Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.