• Mondo
  • domenica 21 aprile 2019

Il sindaco di Londra ha chiesto la fine delle manifestazioni ambientaliste di Extinction Rebellion

Il sindaco di Londra Sadiq Khan ha chiesto la fine delle manifestazioni ambientaliste di Extinction Rebellion, che da una settimana stanno bloccando alcuni dei principali incroci e ponti della città, causando problemi di traffico e ordine pubblico. Khan, che fa parte del partito Laburista, ha diffuso un comunicato in cui si dice vicino alle ragioni dei manifestanti ma in cui critica la loro strategia, dicendo che le prolungate proteste di questi giorni hanno causato disagi alla popolazione e messo in grossa difficoltà la polizia. Oggi era circolata la notizia che i manifestanti avessero offerto a Khan di interrompere le manifestazioni in cambio di alcune sue promesse: nel comunicato non c’è menzione di questa cosa. Dall’inizio delle manifestazioni sono state arrestate circa 800 persone.

La manifestazione a Londra del 18 aprile (Leon Neal/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.