• Mondo
  • martedì 16 Aprile 2019

Il Bahrein ha revocato la cittadinanza a 138 persone che volevano creare una milizia legata all’Iran

Il Bahrein ha condannato 138 persone e ha revocato loro la cittadinanza per aver cercato di formare un gruppo “terrorista” con legami con le Guardie rivoluzionarie iraniane. Dei 138 uomini, che appartengono alla comunità sciita del paese (la maggioranza della popolazione del Bahrein è di religione sciita, ma il governo è in mano alla minoranza sunnita), 111 si trovavano già agli arresti, mentre gli altri sono stati condannati in contumacia: 69 degli imputati sono stati condannati all’ergastolo, 39 a 10 anni di carcere, 23 a sette anni e gli altri dovranno scontare una pena tra i tre e i cinque anni in carcere. In 96, inoltre, dovranno pagare una multa di 100 mila dinari del Bahrein (235 mila euro).

(Rainer Jensen/picture-alliance/dpa/AP Images)