• Mondo
  • lunedì 15 aprile 2019

È morta Mira Marković, la moglie di Slobodan Milošević

È morta in Russia Mirjana “Mira” Marković, vedova di Slobodan Milošević, l’ex presidente della Serbia (oltre che della Jugoslavia quando era formata solo da Serbia e Montenegro) accusato di genocidio, crimini di guerra e crimini contro l’umanità. Marković – che fu tra i principali e più influenti consiglieri di Milošević e che per questo negli anni Novanta era stata soprannominata “Lady Macbeth dei Balcani”, ma anche “strega rossa” – aveva 76 anni. Viveva in Russia dal 2003: in Serbia era accusata di abuso di potere ed era indagata per contrabbando di sigarette e omicidio politico, per questo era fuggita dal paese insieme al figlio Marko Milošević.

Slobodan Milošević invece morì nel 2006 mentre aspettava di essere processato per i crimini di cui era accusato dal Tribunale penale internazionale dell’Aja, nei Paesi Bassi.

Slobodan Milošević non è mai stato assolto

A destra Mira Marković, moglie di Slobodan Milošević, insieme al figlio Marko e alla sua compagna a Belgrado, il 4 luglio 1999 (AP Photo/Darko Vojinovic)