• Mondo
  • domenica 14 aprile 2019

Almeno nove persone sono morte nel crollo di due edifici in una favela di Rio de Janeiro

Sono almeno nove le persone morte in seguito al crollo di due edifici venerdì 12 aprile nella favela di Muzema, a Rio de Janeiro, in Brasile. La favela si trova nel quartiere di Itanhangá, che nei giorni scorsi è stato colpito da forti piogge e inondazioni; i due edifici crollati sarebbero stati abusivi. Al momento ci sono ancora 16 persone disperse e vigili del fuoco e protezione civile sono al lavoro con l’aiuto di cani e droni per cercare di trovare ancora superstiti tra le macerie. Gli edifici vicini a quelli crollati sono stati evacuati e ai residenti è stato permesso di rientrare nelle loro case per pochi minuti per recuperare i propri effetti personali. La favela di Muzema, come anche diverse altre zone di Rio de Janeiro, è controllata da milizie paramilitari, gruppi armati nati per mantenere l’ordine in città e ormai diventati organizzazioni criminali. Le milizie si occupano di tutti i servizi di base dei quartieri, come elettricità e trasporti, e controllano anche le autorizzazioni per la costruzione dei palazzi.

(AP Photo/Renato Spyrro)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.