• Sport
  • mercoledì 10 Aprile 2019

La UEFA ha deferito il Milan per il mancato pareggio di bilancio nel triennio 2016-2018

La Commissione di controllo finanziario della UEFA — l’organo che vigilia sul rispetto delle norme del Fair play finanziario — ha rinviato al giudizio della Camera arbitrale il caso del Milan dopo aver accertato il mancato pareggio di bilancio del club negli esercizi del triennio 2015-2018. Lo scorso dicembre la UEFA aveva già sanzionato il Milan in una precedente indagine per le violazioni del Fair Play finanziario avvenute tra il 2014 e il 2017. Al club era stata imposta la parità del bilancio entro il 30 giugno 2021, che se non verrà raggiunta entro tale data comporterà la squalifica dalla prima competizione europea alla quale il Milan si qualificherà tra il 2022 e il 2024. La UEFA aveva disposto anche una multa pari a dodici milioni di euro che tratterrà dai premi per le partecipazioni alle coppe europee. Dalla sanzione dello scorso dicembre il Milan si trova sotto continua osservazione da parte della UEFA.

(Piero Cruciatti/LaPresse)