Fiat Chrysler pagherà 110 milioni di dollari per chiudere una causa intentata dai suoi azionisti

La casa automobilistica italo-statunitense Fiat Chrysler Automobiles (FCA) si è impegnata a pagare 110 milioni di dollari (97 milioni di euro) di patteggiamento per chiudere una causa intentata da alcuni suoi azionisti, che avevano accusato la società di aver dato informazioni fuorvianti agli investitori sui motori diesel e sul mancato rispetto delle norme federali. Come scrive Reuters, la società ha detto in un comunicato che «continua a negare con forza le accuse di illeciti».

(Uli Deck/picture-alliance/dpa/AP Images)