• Mondo
  • martedì 9 aprile 2019

Il nuovo presidente del Kazakistan ha indetto le elezioni anticipate per il 9 giugno

Il nuovo presidente del Kazakistan, Kassym-Jomart Tokayev, ha indetto le elezioni anticipate per il 9 giugno. Tokayev è diventato presidente lo scorso marzo in seguito alle dimissioni dello storico presidente, Nursultan Nazarbayev, che era al governo del paese da quando il Kazakistan era diventato indipendente nel 1990 dopo la caduta dell’Unione Sovietica. Tokayev era stato nominato dallo stesso Nazarbayev e il suo mandato sarebbe dovuto durare fino alla fine dell’anno. Secondo diversi analisti, indire elezioni anticipate servirà a rafforzare la leadership nel paese, dopo che le dimissioni dello storico leader avevano sorpreso diverse persone.

Tokayev non ha ancora confermato se parteciperà o meno alle elezioni in quanto candidato, mentre la figlia dell’ex presidente, Dariga Nazarbayeva, che ha 55 anni ed era vista come possibile successore del padre, ha già detto che non si candiderà.

Kassym-Jomart Tokayev. (AP Photo/Pavel Golovkin, Pool)