Su Netflix Italia non è più possibile avere un mese di prova gratuita

Netflix ha abolito in Italia il mese di prova gratuita che era in precedenza disponibile per i suoi abbonati. Non c’è un comunicato ufficiale a riguardo, ma lo spiega il centro assistenza, aggiungendo che per gli abbonati è comunque possibile disdire in ogni momento il proprio abbonamento. La differenza è che ora un abbonato che dovesse disdire il proprio contratto entro il primo mese dovrà comunque pagarlo (il prezzo minimo è di 7,99 euro al mese). Netflix ha detto che sta facendo dei test in diversi paesi europei per capire cosa fare con il mese di prova gratuito, e che i cambiamenti di queste settimane potrebbero non essere definitivi.

Qualche giorno fa Netflix aveva annunciato che da maggio avrebbe alzato negli Stati Uniti il costo dell’abbonamento per la maggior parte dei suoi utenti, ma per ora non ci sono notizie simili riguardanti l’Italia.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.