Amazon manderà in orbita più di 3mila satelliti per fornire Internet a banda larga in tutto il mondo

Amazon invierà in orbita migliaia di satelliti  per fornire Internet a banda larga in tutto il mondo. Il piano, che prende il nome di “Progetto Kuiper”, prevede il lancio di 3.236 satelliti per far arrivare Internet anche in aree remote, dove le connessioni ad alta velocità sono rare. Il progetto affianca quello di altre aziende che vogliono rendere accessibile Internet in ogni punto del pianeta grazie all’uso di satelliti. Uno dei più ambiziosi è quello di SpaceX, la società di Elon Musk, che prevede la costruzione di una gigantesca costellazione di 12mila satelliti nei prossimi anni.

Amazon ha detto in un comunicato che «Il “Progetto Kuiper” è una nuova iniziativa per lanciare nell’orbita terrestre bassa (LEO) satelliti che forniranno connessioni a banda larga, a bassa latenza e ad alta velocità, a comunità non servite o non servite abbastanza in tutto il mondo. Si tratta di un progetto a lungo termine che  prevede di servire decine di milioni di persone che non dispongono dell’accesso a Internet a banda larga. Non vediamo l’ora di collaborare a questa iniziativa con le aziende che condividono con noi questa visione». Il nome del progetto si ispira a quello di Gerard Kuiper, un astronomo di origini olandesi che sostenne che alcune comete provenivano da una zona del Sistema Solare oltre Nettuno, un’area ora nota come “fascia di Kuiper“.

(David Ryder/Getty Images)