• Mondo
  • giovedì 4 aprile 2019

La Russia ha ritrovato e consegnato a Israele i resti di un soldato morto in Libano nel 1982

Il presidente russo Vladimir Putin ha detto al primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu che le forze speciali russe e siriane hanno ritrovato in Siria i resti di Zachary Baumel, un soldato 21 enne israeliano scomparso durante la Guerra del Libano nel 1982.
La Russia ha quindi consegnato a Israele gli effetti personali di Baumel, compresa l’uniforme indossata in battaglia. Baumel era nato negli Stati Uniti ed era immigrato da New York in Israele negli anni Settanta; dopo la sua scomparsa, sono circolati più volte rapporti mai verificati che sarebbe sopravvissuto e sarebbe stato catturato. Netanyahu, che aveva chiesto aiuto alla Russia due anni fa per il recupero del corpo, ha espresso profonda gratitudine a Putin per «la tua amicizia personale, per la tua presa di posizione e per il fatto che la Russia condivide questi valori con Israele».

(Jim Hollander - Pool / Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.